“L’abitare viene prima del costruire”Martin Heidegger

consiglio di amministrazione

Gianfranco
Franchi

15.07.1952

Presidente
Laurea in Ingegneria

Federica Ilari

29.08.1961

Vice Presidente

Laurea in Economia e Commercio
Funzionario Coop Alleanza 3.0

Isa Tolomelli

25.08.1948

Consigliere

Laurea in Pedagogia

Anita Pezzetti

13.02.1951

Consigliere

Laurea Scienze Politiche

Stefano Gallerani

09.06.1971

Consigliere

Laurea in Economia e Commercio
Libero Professionista

Mauro Fini

07.09.1956

Vice Presidente

Laurea in Scienze Agrarie
Funzionario pubblico

Luca Catti

26.09.1976

Consigliere

Laurea in Informatica
Funzionario pubblico

Silvia Scarpelli

02.04.1980

Consigliere

Laurea in Scienze Politiche e Psicologia
Responsabile formazione e processi di certificazione

Daniele Manetti

02.11.1974

Consigliere

Laurea in Ingegneria
Libero Professionista

il team ansaloni

Alessandra Canuto

Antonello Lallo

Alberto Collina

Christian Ballanti

Melina Krikelis

Matteo Lanzoni

Lina Milani

Roberto Bonora

Katia Bolognini

Giuseppe Governatori

Daniela Solmi

Selene Menna

la sostenibilità muove le idee della cooperativa:
i gruppi al lavoro su nuovi progetti

A fronte dell’ottimo lavoro e delle proposte presentate dai gruppi di lavoro creati per portare nuove idee alla cooperativa in termini di sostenibilità, riqualificazione, aiuto e impegno sociale sul territorio, per dare maggior efficacia ed operatività alle attività, i gruppi sono stati accorpati in 3: gruppo riqualificazione; gruppo diversificazione; gruppo welfare, mutualità e cultura cooperativa.

A partire da questa nuova suddivisione, sono state individuate tre tematiche, una per ciascun gruppo che procederà presentando il proprio progetto entro l’anno 2020. I temi individuati riguardano la sostenibilità/riqualificazione, la diversificazione delle attività della cooperativa e l’impatto di questi cambiamenti in relazione alla mission ed ai principi cooperativi propri di Ansaloni.

la governance allargata
della cooperativa ansaloni

La felicità di un Socio che entra in una casa Ansaloni è motivo di grande soddisfazione per la Cooperativa.
Da quando è stata istituita, le abitazioni assegnate hanno superato le 6.000 unità e il nostro impegno continua.

principi cooperativi

Adesione libera e volontaria

Aperta a tutti, senza discriminazioni di alcun tipo.

Controllo democratico da parte dei soci

Sia della cooperativa
sia dei soci stessi.

Autonomia e indipendenza

Il controllo
è dei Soci.

Partecipazione economica dei Soci

Il capitale è proprietà comune della cooperativa.
L’intergenerazionalità è alla base dei criteri per i reinvestimenti.

Educazione, formazione e informazione

Insegnare la cooperazione
è un dovere morale.

Cooperazione tra Cooperative

Rafforzare il movimento
cooperativo attraverso la condivisione con altre realtà.

Impegno verso la collettività

Contribuire alla costruzione
di una società sostenibile
è condizione fondamentale
per la nostra cooperativa.

il modello di sostenibilità:
strumenti di legalità, etica e tutela dei soci

Nell’ottica di rendere sempre più trasparente il proprio agire etico in relazione alle proprie attività, nei confronti dei propri stakeholder e dei propri interlocutori istituzionali, nel 2019 la cooperativa Ansaloni ha attivato lo strumento del rating di legalità.

È un tipo di rating etico destinato alle imprese italiane, nato nel 2012, volto alla promozione e all’introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale.

Il rating si sostanzia in un “riconoscimento”, ovvero un punteggio attraverso il quale l’Antitrust definisce il rispetto da parte dell’impresa di una serie di requisiti di legalità e correttezza nella gestione del business. Si misura in stellette, da un minimo di una a un massimo di tre.

Ci sono requisiti minimi (sede operativa in Italia, almeno 2 milioni di euro di fatturato nell’esercizio precedente a quello della domanda, iscrizione nel registro delle imprese da almeno due anni alla data della domanda).
La Cooperativa ha seguito il Regolamento sul portale dell’Agcm per la compilazione della relativa documentazione.

Oltre ai benefici sul piano reputazionale ed etico, il rating di legalità consente benefici anche per ottenere finanziamenti.

La cooperativa Ansaloni ha un proprio sistema di regole che comprende strumenti di etica, di governance e soprattutto di salvaguardia dei propri Soci. Sono tutti i regolamenti vigenti della struttura e di cui è possibile prendere sempre visione sul sito internet della cooperativa www.coopansaloni.it o facendone richiesta alla struttura.

Statuto della Cooperativa – aggiornato in data 04/03/2008. Sancisce l’istituzione della cooperativa, le finalità, la mission, la governance, il rapporto con i Soci.

Codice etico – rinnovato in data 23/05/2018. L’adeguamento del Codice Etico ha lasciato inalterati i principi e i valori che rappresentano un riferimento imprescindibile per il futuro della Cooperativa: trasparenza, correttezza, mutualità cooperativa, democrazia cooperativa, responsabilità di governo, onestà, priorità nei rapporti con i Soci, imparzialità, informazione, sostenibilità ambientale.

Norme per l’attuazione della democrazia e della partecipazione – aggiornato in data 12/12/2014 questo regolamento disciplina tra l’altro le modalità di nomina degli organi sociali, demandando ad una commissione, nominata dai soci ed indipendente dal Consiglio di Amministrazione, la proposta di nomina degli organi sociali da proporre all’Assemblea dei Soci.

Regolamento del prestito sociale – aggiornato al 17/05/2017 in ottemperanza allo scopo mutualistico della cooperativa, è il regolamento che tutela il risparmio dei Soci prestatori.

Regolamento assegnazioni in godimento – approvato in data 19/05/2016, regolamenta le modalità di assegnazione e conduzione degli immobili in locazione.

Si rammenta infine che l’attività della Cooperativa è soggetta a controlli, ad opera:

del collegio sindacale, in merito alla adeguatezza della struttura organizzativa ed alla legalità delle scelte intraprese dagli amministratori;

della società di revisione, per il controllo contabile e la certificazione del bilancio;

del Ministero delle attività produttive, esercitato tramite ispettori dell’associazione di categoria, per la verifica della aderenza dell’attività della Cooperativa allo scopo mutualistico.

una nuova europa per la sostenibilità

Quali prospettive per la cooperativa Ansaloni

Fra le priorità della nuova Commissione europea vi è l’Agenda strategica 2019-2024 del Consiglio europeo, incentrata su 4 punti principali: proteggere i cittadini e le libertà; sviluppare una base economica forte e vivace; costruire un’Europa verde, equa, sociale e ad impatto climatico zero; promuovere gli interessi e i valori europei sulla scena mondiale.

Tra le tematiche che di più impegneranno l’Europa e la Commissione c’è il Green New Deal e fra gli ambiti di azione che maggiormente interessano la Cooperativa Ansaloni vi sono:

Energia Pulita ed in particolare dare priorità all’efficienza energetica.

Industria sostenibile che incentivi l’innovazione; un’attività economica orientata alla creazione di nuovi posti di lavoro e piani di azione per l’economia circolare.

Costruire e ristrutturare: ristrutturare gli edifici, aiutare le persone ad efficientare l’uso dell’energia.

Per Ansaloni comprendere le sfide dell’Europa significa agire localmente attraverso strategie, attività di business, progetti dedicati alla socialità e al territorio in maniera sempre più integrata e con gli SDGs (Sustainable Development Goals, cioè Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) dell’agenda Onu 2030 come strumenti dell’agire etico e sostenibile.

La cooperativa Ansaloni ritiene che la sostenibilità non è più un’opzione culturale, ma un agire obbligato, un agire etico e consapevole orientato al futuro.

Ansaloni e il Green New Deal europeo

Il Green New Deal europeo, ovvero il piano della sostenibilità varato dalla rinnovata Unione europea nel dicembre 2019, è una strategia necessaria quanto ormai obbligata per portare l’Europa fuori da una crisi economica e sociale decennale, in maniera sostenibile.

Il Green New Deal è uno strumento che orienta la strada per superare l’emergenza climatica cui assistiamo, dirigerà le prossime decisioni verso nuovi comparti produttivi, per la riconversione di posti di lavoro e dell’industria con il fondamentale proposito di non lasciare nessuno indietro in questo percorso.

Include un piano da mille miliardi di investimenti per i prossimi dieci anni, i cui principali obiettivi sono raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, proteggere vite umane, animali e piante riducendo l’inquinamento, contribuire a una transizione giusta e inclusiva, e aiutare le imprese a diventare leader mondiali nel campo delle tecnologie e dei prodotti puliti, coinvolgendo il settore energetico, le costruzioni, l’industria e la mobilità.

La scelta di Ansaloni è di proseguire la strategia della sostenibilità, sia attraverso gli obiettivi SDGs dell’agenda ONU 2030, ma soprattutto attraverso scelte, azioni ed attività già orientate ed in linea con il Green New Deal in quanto è un’opportunità di crescita tecnologica, sociale, ed economica in grado di cambiare il paradigma culturale della crescita che non potrà che essere sostenibile, per la nostra società e le generazioni future.

La CEO Call for a New Deal for Europe

La Cooperativa Ansaloni ha aderito alla “Ceo Call for a New Deal for Europe”.

La CEOs Call è una “chiamata all’azione e alla collaborazione” che ha come destinatari le imprese, la politica e la società civile.

La Call (chiamata) viene lanciata in un momento importante per il futuro dell’Europa e simboleggia l’inizio di una nuova decade all’insegna della collaborazione, al fine di guidare la transizione verso la sostenibilità, e sotto la guida degli SDGs come driver per l’innovazione e sviluppo sostenibile.

L’iniziativa promossa dal network CSR Europe e dall’associazione Impronta Etica, è una presa di posizione dei Direttori Generali d’azienda (CEO), ed un posizionamento di Leadership affinché l’Europa prosegua velocemente e strategicamente con le politiche della sostenibilità, a partire dalla collaborazione con le aziende del mercato.

È un progetto da sostenere, che al momento si sostanzia in un documento a firma di tutti i Direttori Generali delle aziende coinvolte, che verrà presentato alla Commissione Europea ed al Consiglio Europeo.

L’obiettivo è quello di creare una piattaforma comune ed integrata per poter condividere le migliori pratiche della sostenibilità e agire affinché l’UE metta maggiore liquidità a favore di tali politiche.

In sede del Consiglio di Amministrazione della Cooperativa Ansaloni del 19/09/2019, i membri del Cda ed il Presidente della Cooperativa hanno deliberato all’unanimità di aderire a tale iniziativa. L’adesione è gratuita e non vincolante ed il documento verrà presentato alla Commissione Europea ogni due anni.

I NOSTRI OBIETTIVI DELLA SOSTENIBILITÀ

La Cooperativa, preso in esame ogni aspetto della sua specifica attività, ha identificato 8 SDGs, tra i 17 dell’agenda 2030, in relazione alle proprie politiche e strategie aziendali, che mettono al centro la sostenibilità.

In questo Bilancio di Sostenibilità si prosegue con la descrizione delle azioni messe in campo da Ansaloni in linea con gli obiettivi scelti.

Il contributo della Cooperativa Ansaloni al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 continua e sarà sempre più centrale come scelta etica e di business.

PORRE FINE AD OGNI FORMA
DI POVERTÀ NEL MONDO

ASSICURARE UN’ISTRUZIONE DI QUALITÀ, EQUA ED INCLUSIVA, E PROMUOVERE OPPORTUNITÀ DI APPRENDIMENTO PERMANENTE PER TUTTI

RAGGIUNGERE L’UGUAGLIANZA DI GENERE E L’EMPOWERMENT
(MAGGIORE FORZA, AUTOSTIMA E CONSAPEVOLEZZA) DI TUTTE LE DONNE E LE RAGAZZE

GARANTIRE A TUTTI LA DISPONIBILITÀ E LA GESTIONE SOSTENIBILE DELL’ACQUA E DELLE STRUTTURE IGIENICO-SANITARIE

ASSICURARE A TUTTI L’ACCESSO A SISTEMI DI ENERGIA ECONOMICI, AFFIDABILI, SOSTENIBILI E MODERNI

INCENTIVARE UNA CRESCITA ECONOMICA DURATURA, INCLUSIVA E SOSTENIBILE, UN’OCCUPAZIONE PIENA E PRODUTTIVA ED UN LAVORO DIGNITOSO PER TUTTI

GARANTIRE MODELLI SOSTENIBILI DI PRODUZIONE E DI CONSUMO

PROMUOVERE SOCIETÀ PACIFICHE E PIÙ INCLUSIVE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE; OFFRIRE L’ACCESSO ALLA GIUSTIZIA PER TUTTI E CREARE ORGANISMI EFFICIENTI, RESPONSABILI E INCLUSIVI A TUTTI I LIVELLI

TUTELIAMO IL LAVORO REGOLARE

Il primo obiettivo dell’Agenda 2030 è sconfiggere la povertà. Un contributo importante che possono dare le imprese, le cooperative in particolare, è adottare politiche atte a verificare che i lavoratori che operano per conto dei fornitori siano retribuiti nel rispetto delle regole sui minimi salariali.
La Cooperativa Ansaloni nei contratti di appalto richiede sempre il DURC ai propri fornitori, a garanzia che le aziende appaltatrici e anche le sub-appaltatrici paghino regolarmente i propri lavoratori.

SPAZIO ALLE COMPETENZE DEI GIOVANI

Premio studio

Dal 2016 la Cooperativa e la Fondazione OVIV hanno istituito un Premio di Studio dedicato alla memoria del presidente Franco Lazzari. Nel 2019 il premio è stato rivolto ai laureati dei corsi di laurea in Ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Ingegneria energetica, Ingegneria per l’ambiente e il territorio e Civil engineering.
L’obiettivo è valorizzare tesi di laurea ed elaborati che abbiano particolare attenzione anche verso i contenuti dell’agenda ONU 2030 e che affrontino argomenti riconducibili ai temi della sostenibilità ambientale, delle costruzioni ed infrastrutture connesse, del consumo di suolo, della riqualificazione edilizia e dei modelli dell’abitare.

Nella quarta edizione il primo premio (una borsa di studio del valore di 3.000 euro) è stato assegnato alla dott.ssa in Architettura, Martina Costa, e al dott. in Ingegneria Edile, Ruggiero Scommegna, per una tesi realizzata in comune. Il secondo premio (valore 2.000 euro) è andato alla dott.ssa in Ingegneria dell’ambiente e territorio, Giulia Grandi.
I giovani laureati sono poi stati invitati a una tavola rotonda con il cda della Cooperativa per condividere con loro progetti, necessità, stili di vita e suggerimenti al fine di immaginare e realizzare un’offerta di abitazione futura più in linea con le esigenze delle nuove generazioni.

DIAMO VALORE AI NOSTRI LAVORATORI

In Coop Ansaloni lavorano 12 persone, 6 donne e 6 uomini, in quanto per la Cooperativa la parità di genere è un valore molto sentito e accolto anche in termini di azioni di conciliazione lavoro-vita familiare. Nel team Ansaloni le persone sono tutte assunte a tempo indeterminato. Non vengono utilizzate altre tipologie contrattuali per i dipendenti all’interno della struttura. Il fabbisogno formativo delle risorse della cooperativa è programmato annualmente con budget dedicati. L’obiettivo è acquisire nuove conoscenze e competenze in linea con i cambiamenti delle normative, le richieste del mercato, le nuove tecnologie e la crescita professionale per mezzo di corsi inerenti le competenze trasversali.

Organizzazione aziendale

niente sprechi

Il risparmio idrico è un importante obiettivo di sostenibilità ambientale. La nostra Cooperativa da anni si impegna per la riduzione degli sprechi di acqua potabile e per la riduzione delle acque reflue. Da molti anni Ansaloni prevede nel capitolato delle sue abitazioni l’utilizzo degli sciacquoni differenziali a doppio pulsante nei servizi igienici. Una vaschetta dello sciacquone del WC contiene mediamente dai 9 ai 12 litri, utilizzando il doppio pulsante se ne può utilizzare solo un terzo a ogni scarico. Considerando che dal 30 al 50% del consumo idrico di una casa è dovuto allo sciacquone del WC si comprende come l’introduzione della versione differenziale possa ridurre notevolmente lo spreco, attorno al 50%.

RISPARMIO ENERGETICO
NEI NOSTRI FUTURI INTERVENTI

La Cooperativa sta misurando con numerosi indicatori l’utilizzo di energia pulita e accessibile, potendo così quantificare le azioni messe in campo già da diversi anni.
Nel corso del 2018 è avvenuta la riqualificazione energetica della sede di via Cividali, con un conseguente efficientamento dei consumi. Per il complesso dell’intervento sono stati investiti oltre 50.000 euro che sono serviti a realizzare: un impianto fotovoltaico di oltre 6 kW di potenza, con 20 pannelli installati sulla facciata della sede; la sostituzione dell’impianto di refrigeramento estivo con uno più moderno ed efficiente; la creazione di una nuova centrale termica a gas per il riscaldamento con il relativo distacco dall’impianto supercondominiale; la sostituzione della quasi totalità delle lampade esistenti con modelli a led a basso consumo.

RISPARMI NOTEVOLI SULL’ENERGIA
ALL’INTERNO DELLA SEDE DELLA COOPERATIVA

I primi risparmi energetici per la sede, conseguenti ai lavori di riqualificazione, si sono osservati già a fine 2018. Nel 2019 la media mensile delle bollette dell’energia elettrica nella stagione estiva (giugno-settembre) è risultata pari a 696,78 euro, nel 2018 era di 565 euro, mentre prima degli interventi l’importo medio era di 980 euro. Nonostante l’aumento del costo dell’energia da parte del fornitore, si è osservato quindi un risparmio mensile di 415 euro, merito della sostituzione del gruppo frigo, del contributo dell’impianto fotovoltaico (in funzione dal mese di marzo) e della possibilità di personalizzare (anche da remoto a mezzo computer o smartphone) i giorni e gli orari di funzionamento dell’impianto di raffrescamento.
L’impianto fotovoltaico contribuisce anche a ridurre i consumi di energia elettrica nei restanti mesi (da una media di 590 euro si è passati a 470).

CONFRONTO TRA ENERGIA ELETTRICA
CONSUMATA E PRODOTTA

I consumi energetici della Cooperativa sono calati da 70.677 KW nel 2012 a 29.174 nel 2019, con un risparmio energetico di circa il 58%.

STAGIONE ESTIVA 2019
DELLA SEDE DELLA COOPERATIVA

Per quanto riguarda invece il distacco dal servizio di riscaldamento del Supercondominio si è passati da un costo a stagione di 16.600 euro (comprensivo di consumo e spese di gestione della centrale termica) a 7.858 euro complessivi nella stagione 2018-2019. Il costo del rinnovo degli impianti tecnologici della sede sarà quindi recuperato in poche stagioni e permetterà benefici ambientali (minori emissioni di COÇ) molto significativi.

incentivi 2019

NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE

Coop Ansaloni costruisce utilizzando importanti quantità di materiali riciclati di varie tipologie, facendo quindi attenzione a ridurre al minimo l’utilizzo e lo spreco di nuove risorse. Ad esempio, in tutti gli interventi viene utilizzata isolgomma, un materiale impiegato per l’isolamento acustico ottenuto da pneumatici usati, appositamente trattati. I rinterri che vengono eseguiti utilizzano preferibilmente la terra derivata dagli scavi delle fondazioni dei fabbricati.

E ancora, in numerosi capitolati prevediamo infissi in cui sono presenti legno e alluminio riciclati. In altri casi, più recenti, il materiale derivante dalla demolizione di un fabbricato può essere riutilizzato, frantumato in loco, per ricoprire le fondazioni. Tramite l’utilizzo di pannelli fotovoltaici viene promossa la produzione rinnovabile di elettricità.

NEI NOSTRI INTERVENTI

Nuovi edifici sempre con i consumi più bassi

L’Italia ha introdotto nel 2005 l’ACE – Attestato di Certificazione Energetica – come primo strumento per valutare l’efficienza degli immobili. Nel corso degli anni ci sono state una serie di evoluzioni fino all’attuale normativa che regola il rilascio dell’APE, l’Attestato di Prestazione Energetica, cioè il documento che attesta le caratteristiche energetiche di un edificio o di un’abitazione. Questo documento deve essere rilasciato per tutte le nuove costruzioni.

L’indicatore di Prestazione Energetica EP contenuto nell’APE include quattro tipi di consumi: il riscaldamento; l’acqua calda sanitaria; il raffrescamento estivo, ossia gli impianti di condizionamento; la ventilazione meccanica controllata.

I certificati energetici devono contenere informazioni sulle emissioni di anidride carbonica dell’immobile, con valutazioni sull’efficienza in termini di coibentazione e contenimento dei consumi.

Nel 2015 un decreto del Ministero dello sviluppo economico ha introdotto delle linee guida nazionali per la definizione dei vari scaglioni di consumi, portandoli dai 7 previsti in precedenza (da A a G) a 10 (da A4 a G).
I dieci livelli della scala sono stabiliti sulla base dell’energia primaria non rinnovabile consumata in rapporto alla prestazione globale di un edificio di riferimento.

Ansaloni ha sempre scelto di porre i propri edifici in costruzione al vertice della scala prestazionale, cioè A4 (la classe minima conseguibile per le nuove costruzioni è oggi la A1). Attenzione all’ambiente e risparmio per i soci sono sempre stati infatti due imperativi da seguire per la Cooperativa.

Un tipico esempio in classe A4 è l’edificio da 22 alloggi consegnato a dicembre 2018 a San Lazzaro di Savena. Con un notevole investimento in termini impiantistici e di qualità costruttiva è stato conseguito, rispetto ai minimi di legge in vigore all’atto della richiesta dell’autorizzazione edilizia, ovvero la classe “B”, un risparmio energetico quantificato in 28.041 Kg di Co2, ovvero 1.275 kg di Co2 ad appartamento.

Tale valore equivale alla CO2 che può assorbire un parco di circa 1000 alberi.

Per ogni nuova realizzazione saranno ora calcolati il risparmio energetico e la Co2 equivalente, in termini di alberi, rispetto a quanto consumerebbe un edificio nella classe minima A1. Questi dati saranno riportati ogni anno nel bilancio di sostenibilità. Cooperativa Ansaloni si è posta poi l’obiettivo di monitorare i futuri cantieri al fine di migliorare ulteriormente gli obblighi di legge, mettendo in campo nuove tecnologie quando dovessero rendersi disponibili.

UN BILANCIO TRASPARENTE

L’annuale elaborazione, redazione e distribuzione del report del bilancio di sostenibilità è essa stessa un indicatore di un comportamento sostenibile dell’impresa. Ansaloni realizza fin dal 1996 il Bilancio Sociale, ancora da prima pubblica il Bilancio economico. Inoltre, dal 2014 lo diffonde solo in formato digitale, senza stamparlo, proprio per rispondere a criteri di rispetto dell’ambiente, parte integrante dell’agire sostenibile.

71° Assemblea dei soci

La coop Ansaloni promuove azioni di restauro sul territorio bolognese al fine di contribuire al ripristino e alla messa in sicurezza del patrimonio artistico culturale ed urbanistico . In foto il cartellone di Ansaloni in relazione alla partecipazione al restauro della Basilica di S. Petronio (in foto su Fb #Restauro Basilica di S.Petronio #Coopansaloni).

Ogni intervento della cooperativa Ansaloni viene comunicato in loco con cartellonistica ad hoc adiacente l’intervento, con grafica riconoscibile e il claim della Cooperativa “Ansaloni c’e”.

SPONSORSHIP E MUTUALITÀ

Fondazione OVIV per il sociale

La Fondazione OVIV Onlus nel 2019 ha operato per raggiungere gli scopi definiti dallo Statuto, che è stato attualizzato in base alle normative vigenti. Sono state organizzate attività di socializzazione per soci ed amici, in particolare la serata dell’ultimo dell’anno al Teatro Manzoni che ha visto la presenza di oltre 700 partecipanti. Come ogni anno è stato rivolto l’invito ai Soci a devolvere ad OVIV il 5 per mille in occasione della dichiarazione dei redditi. I fondi raccolti con donazioni liberali e altre attività sono stati elargiti alle Onlus che ne hanno fatto richiesta e che rispondevano ai criteri stabiliti dal Consiglio di Amministrazione, cioè il loro utilizzo per rispondere ai bisogni primari di alimentazione e salute dei cittadini.

Le Onlus che hanno ricevuto un contributo sono:

L’entità complessiva delle donazioni dell’anno 2019 elargite da Coop Ansaloni e Fondazione OVIV Onlus ammonta a 15.300 euro.

eventi

Iniziative realizzate nel 2019

71° Assemblea dei soci

Responsabilità, efficacia, sostenibilità e prudenza: questo si legge nei numeri presentati in occasione della 71° Assemblea dei Soci Coop Ansaloni il 16 maggio 2019 e che ha visto una grande partecipazione dei Soci. Parliamo infatti di 277 Soci
presenti.

L’impegno per il prossimo futuro sarà per Coop Ansaloni quello di concentrarsi nell’espressione dei valori positivi della cooperazione, e nella sostenibilità come collante fondamentale tra l’attività della Cooperativa e il territorio, con grande attenzione ai contenuti dell’Agenda Onu 2030.

Il viaggio studio in Andalusia

Una delle tradizioni che da più lungo tempo la Cooperativa porta avanti è quella del viaggio studio. Ogni anno i membri del cda e i soci estratti a sorte tra coloro che partecipano all’Assemblea di Bilancio partecipano a un viaggio, in Italia o all’estero. A settembre la meta è stata l’Andalusia, nel sud della Spagna. Tra i partecipanti anche una coppia di neo-sposi che ha potuto interpretare così in modo inconsueto e divertente il proprio viaggio di nozze con Ansaloni.

Il concerto di Capodanno

Anche il 31 dicembre 2019 Coop Ansaloni ha organizzato il Concerto di Capodanno presso il Teatro Auditorium Manzoni, evento ormai entrato nella tradizione della nostra città. L’occasione migliore per augurare uno splendido anno nuovo e sostenere l’impegno della Fondazione OVIV.

COMUNICAZIONE

La cooperativa presenta le sue attività, i servizi ai Soci e gli eventi attraverso strumenti digitali alla portata di tutti. Semplicità, fruibilità e coerenza guidano le azioni comunicative digitali della cooperativa. Attraverso il sito www.coopansaloni.it è possibile visualizzare informazioni su tutti gli interventi in corso ed in locazione aggiornati in tempo reale, notizie utili per i Soci e non e comunicazioni inerenti le attività di carattere istituzionale, sociale e culturale. Il sito internet e le attività ad esso collegate sono in linea con il regolamento europeo GDPR sulla privacy e tutela dei dati di utenti e Soci.

La coop Ansaloni promuove azioni di restauro sul territorio bolognese al fine di contribuire al ripristino e alla messa in sicurezza del patrimonio artistico culturale ed urbanistico . In foto il cartellone di Ansaloni in relazione alla partecipazione al restauro della Basilica di S. Petronio (in foto su Fb #Restauro Basilica di S.Petronio #Coopansaloni).

Ogni intervento della cooperativa Ansaloni viene comunicato in loco con cartellonistica ad hoc adiacente l’intervento, con grafica riconoscibile e il claim della Cooperativa “Ansaloni c’e”.

Campagne social

Siamo presenti sul web in maniera sempre più integrata ed accessibile, grazie a un sito rinnovato nella grafica e nelle informazioni, alla Newsletter e alle attività sui social network. Ansaloni c’è anche in digitale.

DIVENTARE SOCI

Possono essere Soci Ansaloni tutte le persone fisiche, senza discriminazioni, anche di cittadinanza estera che intendono ottenere la disponibilità di un’abitazione, che sia funzionale alle esigenze e alle evenienze di tutta la loro vita.

Nuovi soci per età

SERVIZIO AI SOCI

Nuovo regolamento prestito sociale

Ansaloni ha adottato il nuovo Regolamento per la raccolta del Prestito Sociale (pubblicato sul sito www.ansaloni.it e a disposizione dei Soci in Cooperativa). La Cooperativa mette i Soci al centro della propria attività e tutela il prestito, in quanto risparmio dei Soci prestatori. Inoltre, per il rispetto dello scopo mutualistico, Ansaloni si impegna a rimborsare i Soci a partire da 24 ore dalla pervenuta richiesta e a mantenere il 30% dei fondi derivanti dal Prestito Sociale prontamente liquidabili.

I vantaggi di essere soci

Il prestito sociale al 31/12/2019 ammonta a 7.821.698 ed è versato da 1.074 Soci prestatori. La Cooperativa garantisce la sicurezza del risparmio sociale investendo la liquidità aziendale (21,9 mln) in titoli di stato e depositi delle principali banche italiane.

Tassi di interesse nel 2019

Le convenzioni con la carta socio

Presentando la Carta Socio è possibile usufruire delle numerose Convenzioni stipulate dalla nostra Cooperativa. A oggi la Cooperativa ha stipulato convenzioni per le categorie “Manutenzioni – Riparazioni”, “Salute e Bellezza”, “Tempo libero”, “Assicurazioni”, “Alimenti e bevande”. A questo indirizzo si possono visualizzare tutte le convenzioni attive http://www.coopansaloni.it/convenzioni.

ANSALONI ENERGY

È il servizio ideato per ribadire la vocazione etica e ambientale di Coop Ansaloni, permettendo anche ai soci che hanno acquistato la propria casa in periodi storici nei quali l’attenzione al risparmio energetico non era sentita come oggi, di ridurre le spese energetiche, i consumi e valutare l’aumento della classe energetica (e il valore) del proprio immobile.

Ansaloni Energy ore alle famiglie, come alle imprese e alle attività commerciali dei Soci, le soluzioni necessarie per:

ridurre le spese energetiche;

aumentare la qualità di vita abitativa e il valore degli immobili;

sostenere il pianeta in questa fase, ormai conclamata, di emergenza climatica ed economica.

Per potenziare la sua azione, ampliando il campo d’intervento a tutta la parte energetica, dall’efficientamento alla fornitura di energia pulita, Ansaloni Energy ha stretto collaborazione con un’importante realtà italiana, che svolge, dal 2006, proprio questa funzione.

Si tratta di PEF, Progetto Energia Futura S.p.A. azienda certificata ISO 9002 che è presente nel settore delle energie rinnovabili con servizi di consulenza e la realizzazione di installazioni tecnologiche e di fornitura di energia elettrica e gas 100% da fonti rinnovabili, in partnership con produttori italiani di alto profilo come Sunerg Solar, Daikin, Aermek, Kronoterm, Ecosuntek solo per citarne alcuni.

PEF opera per Ansaloni Energy con una figura professionale di fiducia, la geometra Silvia Serra, giornalista specializzata in energia e benessere, Socia Ansaloni di lunga data, che proprio con la Cooperativa ha maturato una presenza pluridecennale, anche come membro del nostro Consiglio di Amministrazione per tre mandati (dal 1999 al 2008).

I soci possono richiedere approfondimenti diretti, relativi alla propria esigenza energetica e alla volontà di risparmio, avvalendosi della consulenza, personale e gratuita, di Ansaloni Energy.

BILANCIO 2019

La Cooperativa Ansaloni ha un’importante offerta di alloggi da assegnare in godimento ai propri soci.
Vengono praticati canoni di locazione ridotti e in alcuni casi è offerta la possibilità di usufruire della formula dell’atto-riscatto, con la quale gli assegnatari possono esercitare, al termine della locazione, il diritto di acquistare l’appartamento assegnato a un prezzo prefissato, dal quale saranno scontati tutti gli atti fin allora versati, con la possibilità di accollarsi mutui a condizioni vantaggiose. La Cooperativa si convenziona inoltre con le principali banche per offrire ai propri Soci mutui alle migliori condizioni e assistenza nelle pratiche per l’ottenimento del mutuo.

Interventi nella provincia di Bologna

Per la stesura del bilancio di sostenibilità si ringraziano la Commissione Bilancio Sociale, il Team Ansaloni e la Onlus OVIV.

Si ringrazia per il supporto l’associazione Impronta Etica e l’agenzia creativa Stile di Bologna per la realizzazione grafica e digitale.

Per le foto, un ringraziamento speciale a Salvatore Margareci.