Il Gruppo ciclistico ANSALONI, nato con finalità prettamente cicloturistiche e ricreative, può a ragione considerarsi frai i gruppi cicloamatoriali storici bolognesi. Quest’ anno, infatti, festeggia il trentennale della fondazione e del sodalizio con la SOCIETA’ COOPERATIVA EDIFICATRICE ANSALONI.

Quale modo migliore di celebrare questa ricorrenza se non realizzando un desiderio cullato per molto tempo: Una impresa epica che lasci un segno indelebile nella mente e cementi ancora di più il senso di amicizia, di solidarietà, e di sport.

“Dal Dau Tarr A La Tour” è questo lo slogan coniato per identificare l’ avventura che 12 appassionati del gruppo ( per i quali è ancora vivo il ricordo del raid Bologna Vienna compiuto nel 2011 ) si apprestano ad affrontare con lo scopo di allacciare, simbolicamente attraverso il nastro d’ asfalto, le torri Asinelli e Garisenda alla parigina torre Eiffel, nonchè due nazioni dalle antiche e gloriose tradizioni ciclistiche.

Ritrovo Venerdì 1 Giugno sotto le Due Torri e quindi partenza verso nord attraversando la pianura padana e luoghi che hanno marcato la storia del ciclismo italiano e d’ oltralpe: Pinerolo, Colle del Sestriere, Colle del Monginevro, Col du Lautaret, Col du Galibier, Alpe d’ Huez per citare i più famosi.

Poi la Borgogna, il Morvan, la Loira per giungere, dopo otto tappe che totalizzeranno una percorrenza di 1350km e un dislivello di 11000 metri, a Parigi venerdì 8 Giugno dove saranno accolti dagli amici soci della Cooperativa Ansaloni in viaggio organizzato.

Doverosi citare i nomi dei protagonisti: Carletto Abà, Lauro di Vecchio, Stefano Fortuzzi, Massimo Girotti, Marco Landi; Massimo Manzoni, Adolfo Nannetti, Giancarlo Piovani, Roberto Rubini, Domenico Terranova, Vittorio Tirone, Gianfranco Vecchiè e Giuseppe Magnani che darà un contributo importante al volante del mezzo di supporto.

Adolfo Nannetti

scarica l’ Itinerario